Dazed and Confused: la situazione dei Linebackers

August 19, 2014
Ok Kyle tu giochi Sam, ma con gli altri non so proprio cosa fare...consigli ?

Ok Kyle tu giochi Sam, ma con gli altri non so proprio cosa fare…consigli ?

Ora io leggendo qua e la sui vari soliti siti di informazione, mi trovo abbastanza confuso da questa rivoluzione annunciata nel ruolo di LB. Leggo grande entusiasmo intorno alla prestazione di McClain con i Ravens, e vedo che già c’è aria di promozione a titolare per la posizione di MLB, poi leggo che Hitchens non è più un MLB e va spostato a WLB, e che anche Durant secondo Garrett è più “naturale” come Will. In tutto ciò vedo per altro profilarsi il pensionamento anticipato di Carter, ergo una seconda scelta buttata nel cesso. Passiamo alla 4-3 perché Carter e Lee sono perfetti per questo schema, ci raccontavano due anni fa, poi Lee è sempre rotto e Carter è pronto per il divano…e giù risate…

Comunque caso vuole che nel rivedere la partita di Sabato, ho preferito privilegiare i LB’s al resto della Difesa e mi sento di seguito di dare qualche mia opinione, che non vale nulla, ma che magari potrebbe essere oggetto di discussione da parte nostra (tifosi). (more…)

4

Preseason Game 2 – Cowboys 30 – Ravens 37

August 17, 2014
Vola alto 88 !!!

Vola alto 88 !!!

Eccoci qui dunque a commentare la seconda giornata di preseason  che, nella splendida cornice dell’ AT&T Stadium, vede contrapporsi i nostri amati Boyz ai Baltimore Ravens.  La partenza è subito in salita per i nostri ragazzi, nonostante alcune buone giocate offensive un paio di brutte flag ci riportano nella nostra metà campo dove la coppia Romo/Murray confeziona un fumble che viene facilmente portato in TD dall’OLB di Baltimora Upshaw. Un errore di comunicazione probabilmente sta alla base della brutta giocata; meglio ora che in stagione regolare. Torna in campo il nostro attacco titolare che, conferma sul campo quanto di buono abbiamo scritto e sperato in questi lunghi mesi di offseason. Giochi bilanciati, un ottima OL, continue variazione sull’assetto della formazione; ci permettono di affrontare il drive in maniera convincente e di conquistare il pareggio che si materializza sulla connection Romo/Bryant con una bella giocata da 31Y. Giusto il tempo di leccarsi i baffi e gli eroi del Maryland tornano avanti sfruttando un Kickoff return del N° 83 Thompson che con una giocata da 108 Y riporta avanti i suoi.  Torniamo ad avere la palla in mano, esce un buon Romo entra Weeden, esce un ottimo Murray entra Dunbar; nonostante i cambi continuiamo a macinare terreno, ma il drive si chiude con un miracolo del CB dei Ravens Brown che toglie la palla dalle mani di T. Will che già si vedeva in TD. Entra la nostra difesa con 3:25 da giocare nel  primo quarto, la nostra D domina Flacco e soci e il primo quarto si chiude così (more…)

7

Camp 2014 – 15/08 – 01

August 15, 2014
Per lo meno a Oxnard il sole non manca

Per lo meno a Oxnard il sole non manca

Nell’ennesimo giorno di agosto di pioggia, per di più ferragosto, leggiamo quelli che sono gli ultimi attimi del camp dei Dallas Cowboys, per lo meno ad Oxnard.
Jerry Jones da un arrivederci alla città californiana, confermando che l’anno prossimo i suoi Dallas saranno ancora qui e che probabilmente questa consuetudine continuerà per molti altri anni

L’allenamento di ieri è stato senza i pads, abbiamo quindi soprattutto visto i giocatori suddivisi per ruolo fare dei lavori specifici.
Così la maggior parte degli articoli si suddividono sullo stato di salute dei giocatori e su quanto si è visto e capito da questo camp.

Mo Claiborne si è infortunato alla spalla destra e sicuramente non sarà in campo con Baltimora sabato.
Matt Johnson proverà con nuovi specialiti della shiena a trovare una via d’uscita, ma non è solo il mio punto di vista che il ragazzo è troppo gracile per giocare nella NFL
Purtroppo Ben Gardner passerà tutta la stagione da rookie nelle IR
Okoye è stato dichiarato idoneo da un punto di vista medico, da lunedì vedremo come e quanto riuscirà a dimostrare qualcosa sulla linea difensiva. Io personalmente prendo atto ora del suo gravissimo problema, una rarissima malattia che lo ha tenuto in coma 145 giorni, l’encefalite anti-ricettore NMDA.
Abbiamo i nuovi arrivi, Justin Green e Asa Watson, il motivo del loro inserimento sembra essere da una parte il desiderio di non avere un fullback ma un TE (qui entra in gioco Watson che potrebbe fare le scarpe a Clutts se non verrà salvato per la sua abilità negli special team) che possa seriamente bloccare, dall’altro un cercare di continuare il processo iniziato 14 mesi fa, di passare sempre più al sistema di attacco Erhardt-Perkins, utilizzato moltissimo dai Patriots soprattutto nelle situazioni di no huddle.

In generale l’attacco è una piacevole conferma:
la linea offensiva potrebbe essere una delle migliori del campionato, rimane solo il dubbio delle riserve dei tackle, dopo che Weems si è infortunato e Parnell ha perso molta della consistenza dimostrata nelle ultime 2 stagioni
i running back potrebbero regalarci emozioni, soprattutto se Dunbar continuerà a dimostrare le cose viste nel camp, cioè oltre ad essere efficiente nelle corse poter essere un’arma temibilissima tra linea difensiva e linebacker sui lanci corti
abbiamo uno dei migliori WR della NFL in Bryant (quanto tempo impiegherà ancora JJ a trovare l’accordo?), che si sta pian piano dimostrando anche un leader, Terrance Williams che è sempre più una spalla perfetta di Dez, poi non c’è che l’imbarazzo della scelta nel mettere in campo giocatori di esperienza e rookie, qui se la scelta sarà di tenere 5 e non 6 WR potrebbe essere Boyd ad essere sacrificato.
L’unico dubbio, purtroppo, rimane Romo, o almeno la sua schiena. Domenica aveva dato dimostrazione che poteva fare tranquillamente lanci lunghi, ma senza la pressione della difesa, nei 2 giorni con i Raiders invece abbiamo visto che in pratica non è riuscito a mettere a segno un lancio di più di 10 yards. Abbiamo ancora poco meno di un mese per capire come stanno le cose, se non contro i Ravens sicuramente con i Dolphins.

Invece la difesa rimane un enorme punto interrogativo:
- la linea difensiva è piena di nomi, ma ognuno con problemi: Henry Melton e Terrell McClain (salute), Ken Bishop e Davon Coleman (buona impressione ma inesperienza), Nick Hayden (rendimento e dubbi sul talento), Omoby Okoye (abbiamo parlato prima del suo problema); a questi si aggiunge il nome di Josh Brent, che io sinceramente non vorrei mai pù vedere con la maglia dei Cowboys (ricordo che oltre ad aver ucciso un amico e compagno di squdra, per parecchio tempo non ha mai eseguito i test prescritti dalla legge, probabilmente perchè non li avrebbe passati), però nella situazione disperata in cui siamo sicuramente JJ farà di tutto per riaverlo nel roster. Finiamo la lista con Spencer (si allena, ma sul rientro è ancora un grosso mistero) e DeMarcus Lawrence che potremo vedere solamente da metà / fine ottobre (situazione ottimistica).
- i linebacker sembra che stiano facendo un decente lavoro con Justin Durant, Rolando McClain e Kyle Wilber; Bruce Carter rimane una grossa incognita nel rendimento; Devonte Holloman e Anthony Hitchens fanno quello che possono giustificati anche dall’inesperienza. In ogni caso uno dei reparti in cui serve una grossa sveglia data la fondamentale importanza sia per il blocco delle corse, la copertura sui lanci a RB e TE, gestire in maniera corretta il marcamento dei WR che eseguomo azioni di slant e chi più ne ha più ne metta.
- cornerback e safety: per ora questi sono il vero tallone d’achille della squadra; è vero che la DL deve essere veloce nel creare pressione al QB, ma è anche vero che una buona copertura delle retrovie può dare qualche instante in più al front seven per farsi largo tra gli attaccanti; in generale però una volta partita la palla la grossa difficoltà dei nostri backs è riuscire a gestire i wideout avversari, veniamo normalmente ed in modo costante superati in velocità, separazione grazie ai movimenti avversari, … Inoltre continuiamo a soffrire problemi di salute e come sappiamo abbiamo anche il migliore dei CB del camp sospeso per 4 gare

Mentre sono abbastanza fiducioso che la linea difensiva e i linebacker riusciranno a tirar fuori qualcosa di buono, in particolare a differenza di quando è stato dato l’annucio credo che Rolando McClain ci farà vedere delle gran cose, su CB e S non riesco a trovare una via d’uscita: speriamo che Carr torni quello del primo anno a Dallas, che Claiborne sia lontano dagli infortuni e che Scandrick torni alla 5 giornata con le giocate che ci sta facendo vedere nel camp. Ma per ora sono solo speranze.

Visto che l’ho sempre fatto, mi da un pò fastidio pronunciare il suo nome, ma ieri era presente all’allenamento dei Cowboys l’ex Terrell Owens

0

Camp 2014 – 13/08 – 02

August 13, 2014
Un tranquillo giorno di camp con i Raiders

Un tranquillo giorno di camp con i Raiders

Torno a parlare velocemente della giornata di ieri tra Raiders e Cowboys.

Prima di tutto per ricordare che era presente Earvin “Magic” Johnson, uno degli idoli della mia infanzia cestistica.
Magic si è detto un tifoso e ammiratore del nostro Tony Romo.

Poi per appuntare come cattiva e a volte poco sportiva sia stata la giornata di ieri.

- la polizia, conoscendo i tifosi dei Raiders, è stata presente facendo perquisizioni all’ingresso ed in generale armata e all’erta.
- B.W. Webb si  trovato a discutere con un tifoso, che lo sbeffeggiava, in ogni caso il giocatore ha preso solo una lavata di capo da parte di Garrett ma nulla più- sia nella fase di attacco che difesa dei Cowboys ci sono stati momenti di discussione, praticamente di rissa a livello di ragazzini al parco, vi rimando al link sul sito dei Cowboys  (guardate anche il successivo) (more…)

0

Camp 2014 – 13/08 – 01

August 13, 2014

RaidersVsCowboys

E’ tornata di moda la frase “next man up” in casa Dallas Cowboys.
Dopo gli infortuni adesso le squalifiche, che hanno fatto tradare un semisconosciuto cornerback (vi rimando all’articolo di Roby).
Unica mia considerazione: visto gli ultimi 2 anni di inforuni di Ben Bass, il trade ci sta.

In ogni caso ieri abbiamo assistito al primo dei 2 allenamenti con i Raiders, che andranno a segnare il soggiorno californiano.
Forse per la posizione geografica o per l’eccezionalità dell’evento, ieri al campo pratica di Oxnard tra il pubblico le magliette nere erano molto più numerose di quelle dei Cowboys.

Dopo la sessione di riscaldamento abbiamo visto la sessione di 11-on-11 divisa sui 2 campi: in quello principale attacco di Dallas vs difesa dei Raiders, in quello secondario difesa di Dallas vs attacco dei Raiders. (more…)

0

I Cowboys tradano Bass per Justin Green…chi ???

August 13, 2014
Justin Green è questo...sappiatelo

Justin Green è questo…sappiatelo

I Dallas Cowboys hanno scambiato il DT Ben Bass con i New England Patriots, per il CB Justin Green…WOW !!! Vi vedo già alzarvi dall’asciugamano, buttarvi sul telefonino per googolare (scusate il neologismo) il nome di questo nuovo acquisto alla corte di Rod Marinelli…no tranquilli se non trovate nulla non avete perso la connessione, ma semplicemente non c’è quasi nulla da sapere su questo undrafted Free Agent, che ha passato la scorsa stagione a languire tra la Practice Squad e il roster dei 52 senza per altro vedere molto il campo. Quindi tornate sereni alle vostre occupazioni ferragostane, e maledite la sfortuna che continua in un modo o nell’altro a falcidiare il nostro roster, specie difensivo. (more…)

3

Scandrick sospeso 4 Gare per utilizzo di PED

August 12, 2014
Quella roba che bevevo in Messico non era Tequila ?!?!

Quella roba che bevevo in Messico non era Tequila ?!?!

Dove non arrivano gli infortuni a decimare una Difesa già in debito di ossigeno, ecco che ci pensa la lunga mano della NFL a sospendere per 4 partite, quello che sino ad ora era stato a mani basse il miglior difensore per i Cowbvoys, il CB Orlando Scandrick. Per lui un test sull’utilizzo di sostanze PED (Performance Enhancing Drugs) fallito ad Aprile, un appello rifiutato dalla NFL e quindi la conseguente sospensione annunciata ieri da Jerry Jones. Scandrick salterà così le gare casalinghe cone SF e NO e le trasferte contro Tennessee e StLouis. (more…)

3

Camp 2014 – 10/08 – 01

August 10, 2014
Carr al rientro, contro Bryant

Carr al rientro, contro Bryant

Lasciata alle spalle la prima partita di preseason, si inizia con l’analisi da parte di allenatori e blogger.
Garrett è abbastanza critico, anche l’attacco ha le sue: poche corse, pochi giochi consistenti, poca fisicità nei blocchi.
Logicamente è la difesa che racimola più commenti negativi: 2 belle giocate in red-zone e poi nulla più. Anche il gioco sui calci piazzati ha bisogno di miglioramenti (ed in effetti il rookie punter Mendell è stato rilasciato dopo aver poco impressionato).

Oltre ad aver rilascaito il punter, i Cowboys rilasciano come infortunato Ben Malena, rimpiazzandolo con un altro RB rookie, D.J. Adams. (more…)

1

Preseason Game 1 – Cowboys 7 – Chargers 27

August 8, 2014
Positivo l'esordio di Brandon Weeden

Positivo l’esordio di Brandon Weeden

Dopo tanto parlare si passa finalmente ai fatti con la prima partita di preaseason che vede confrontarci con i soliti oramai per noi San Diego Chargers. Garrett tiene a riposo le nostre stelle ( Romo, Murray, Bryant, Witten).
Il primo drive vede la nostra OL titolare con Bernadeux come G sinistra invece di Leary, Randle sostituisce Murray e i ricevitori di partenza sono Williams e Harris, Weeden in regia. Si è tanto discusso sulla possibilità di avere uno stile di gioco più fisico usando le corse e la forza della nostra linea, ed eccoci accontentati: un drive fatto di molte corse di Randle e buoni lanci di Weeden, ci portano subito nella metà campo avversaria, peccato che qui arrivano i soliti problemi con 2 flag consecutive (Bernadeux e Williams) che ci sbattono indietro di 20 yards e ci costringono al primo punt della serata.

(more…)

5

To run or not to run ? Questo è il problema

August 7, 2014
Sì è proprio lui a cui dobbiamo correre in testa !

Sì è proprio lui a cui dobbiamo correre in testa !

L’ultimo pesantissimo investimento su Tyron Smith ($109M in 10 anni di cui 40 garantiti), ha chiuso il cerchio mettendo un ulteriore accento di enfasi sulla Offensive Line dei Cowboys. Certo la mossa finanziaria porta con se dei rischi intrinseci, un infortunio, o anche solo la sensazione di appagamento che un tale contratto può dare, sono certo fattori che entrano in ogni valutazione. Ma come si dice “chi non risica non rosica” e il résumé delle stagioni giocate da Smith a Dallas parla di un giocatore assolutamente straordinario, uno che alla tenera età di 23 anni è già nell’elite dei LT, un giocatore raro, che quando ce l’hai sotto mano devi assolutamente trattenerlo. (more…)

4