Ingaggiato Rolando McClain

July 2, 2014
Raiders McClain

McClain felice, dopo la notizia comunicatagli direttamente da Jerry Jones!

Rolando McClain lascia pigiama e pantofole per rimettersi paraspalle e casco (con la Stella). In cambio di un 6° round al Draft 2015 i Cowboys prelevano il giocatore, ritirato sì, ritirato no e un 7° round dai Baltimore Ravens.

McClain è stato uno dei migliori ILB della storia della NCAA, in quel di Alabama ha vinto anche un BCS Bowl nel 2010, ottenendo un posto nel first-team All-American.

Al Draft (2010) viene scelto dagli Oakland Raiders, durante il primo giro, come 8° assoluto. Nella sua prima stagione fa registrare 85 tackles,0.5 sack, 1 INT e 6 Pass.Def. Le aspettative per la stagione seguente sono altissime, McClain non gioca per nulla male mettendo a segno 99 tackles, 5 sacks e 14 Pass.Def. ma i Raiders (pur finendo 8-8 come Chargers e Broncos) non centrano i Play-Off.

Il 2012 dovrebbe essere l’anno della consacrazione, ma problemi dentro (non gioca ai livelli dei due anni precedenti, per sua mancanza di volontà a quanto dicono i coaches di Oakland) e sopratutto fuori dal campo (arrestato per aver partecipato a una presunta sparatoria) lo fanno finire sulla sideline. Da quel momento inizia un giro di valzer di ritiri e smentite.

Il 5 Aprile 2013 viene rilasciato dai Raiders, il 10 dello stesso mese viene firmato dai Ravens. Il 15 Maggio si ritira, ma quasi un anno dopo (10 Marzo 2014) decide di tornare a giocare, i Ravens lo riaccettano nella lista Riserve/Ritirati il 18 Aprile. Siccome è una persona coerente il 21 Aprile si ri-ritira.

Oggi, a quanto pare, ri-ri torna a giocare a football, per  i nostri Dallas Cowboys. Ripongo fiducia nel nostro coaching-staff, ma con lui in particolare, credo dovrò riporla nello psichiatra della squadra. Per me è una mossa che, se tutto dovesse andarre per il verso giusto, potrebbe darci un giocatore giovane (è del 1989) e su cui puntare, ma è un SE grosso come la Rockefeller Tower. Alto non saprei, voi lettori invece? Che ne pensate? Scatenatevi!

 

 

 

 

5

Cowboys News and Notes

June 13, 2014
Come back soon Captain Lee !!!

Come back soon Captain Lee !!!

Attività del Blog come al solito rarefatta in questo periodo di “calma apparente”, torniamo però per dare una veloce occhiata d un paio di notiziole apparse in questi giorni che, come al solito, parlano di infortuni e infortunati, ormai un tormentone in casa Cowboys.

La prima ci dice che Sean Lee ha effettuato l’operazione al ginocchio, e tutto sembra essere andato per il meglio. La vera notizia però è che Lee si trascinava dal College una parziale rottura del collaterale anteriore del ginocchio sinistro, motivo per cui le sue quotazioni al Draft scesero così repentinamente. I Cowboys erano ovviamente a conoscenza di tutto ciò, ma la cosa che più lascia sbalorditi è come mai non abbiano pensato di porre rimedio alla cosa con un operazione, potendo approfittare di tutto il tempo in cui Lee è comunque dovuto stare fermo per altri infortuni. Chissà che le cose non sarebbero andate diversamente se si fosse intervenuti da subito o almeno nel 2012 quando Lee finì la stagione in PUP list…di certo non abbiamo ancora mai visto giocare Lee completamente sano. (more…)

1

OTA Report – Lunedì 2 Giugno

June 3, 2014
Bruce Carter continua ad essere il WLB titolare durante questi OTA

Bruce Carter continua ad essere il WLB titolare durante questi OTA

Seconda tornata di OTA’s cominciata ieri, con qualche novità tra gli schieramenti dettata sia da scelte tecniche che da qualche assenza forzata.

Si è rivisto Claiborne lavorare con i titolari come CB di destra, allineato contro Dez bryant si è ben destreggiato facendosi valere su tutte le tracce. Come MLB in sostituzione di Lee è stato testato Justin Durant, Hitchens ha ruotato con la seconda difesa mentre Lemon con le terze linee. Holloman ha lavorato a parte con il preparatore atletico e sembra prossimo al rientro. Bernadeau è tornato a prendere snap come Guardia a sinistra con buoni risultati, e si è anche alternato come Centro con Tyronne Green. Con Escobar a leccarsi qualche ferita sulla sideline, è stato il turno di James Hanna a prendere la maggior parte degli snap in Personale 12. Bene sia lui che Witten in fase di bloccaggio sui giochi di corsa. Allenamento tosto per Zack Martin che ha fatto in diversi casi la “figura del rookie”, mancando diversi bloccaggi. Con Hayden out, è stato Bishop a occupare la posizione di 1 Tech, dimostrando buone doti di elusività contro Frederick, Leary e Martin. Nota di merito al DE Davon Coleman ben destreggiatosi in sostituzione di Ben Gardner a sinistra. Non poteva mancare la notizia sull’infortunato di turno con il WR L’Damian Washimgton fuori sino al Training Camp con una distorsione ad una spalla. (more…)

4

Prime impressioni dopo gli OTA

May 29, 2014
Ci sarà tanto da lavorare per il buon Marinelli

Ci sarà tanto da lavorare per il buon Marinelli

Dopo aver gettato i fazzoletti, usati per Sean Lee, è ora di parlare di football sul campo: vediamo le cose più interessanti accadute in questi primi 2 giorni. Volevo iniziare parlando di come si sono disposte le varie linee. Quella offensiva ha visto tra i titolari Smith, Leary (alternato con Bernadeux), Frederick, Martin e Free, questa dovrebbe essere la linea di partenza. Di contro c’era grande curiosità su quella difensiva, chiaramente non erano presenti gli infortunati Spencer e Melton, anche se quest’ultimo è stato visto cambiato e in tenuta da gioco (toh una notizia positiva). Il fronte a 4 scelto da Marinelli è stato  Lawrence e Crawford come DE con Hayden (1 Tech) e McClain (3 Tech) come DT.  Tra le note più positive del primo giorno annotiamo sicuramente Weeden che ha rimpiazzato Romo tra i titolari. Si è dimostrato un’ottimo QB all’interno della tasca effettuando lanci precisi sia con quelli a corto yardaggio che in quelli lunghi, qualche problema in più quando è in movimento, ma questo è un difetto di cui eravamo a conoscenza. (more…)

3

Prima tegola dell’anno: Sean Lee fuori per la Stagione

May 28, 2014
Lee injured

Più che un GM servirebbe un esorcista per i Cowboys !!!

Erano circa le 20:00 in Italia quando su Twitter è cominciata a circolare la foto di Sean Lee accompagnato fuori a braccia dal campo di allenamento. Durante uno degli ultimi drills Lee è improvvisamente andato a terra dopo un contatto con Zac Martin, è rimasto a terra qualche minuto prima di essere scortato negli spogliatoi proferendo una sequela di male parole. L’attesa per gli accertamenti radiografici è stata lunga, e stamattina la notizia è di quelle paragonabili ad un pugno allo stomaco: “Torn ACL, out for the Season”.

Nemmeno il tempo di vedere l’erba, e già perdiamo il nostro Capitano e miglior giocatore di una Difesa che arrivava all’inizio della stagione già accompagnata da molti dubbi, figuriamoci ora. Per Sean Lee è solo l’ennesimo di una serie di infortuni che in pratica non gli hanno mai permesso di giocare un intera stagione, ed è lo stesso ginocchio, il sinistro, che subì il medesimo infortunio al college. Le voci ora si rincorrono sul web su come i Cowboys sostituiranno il loro MLB titolare. A roster ci sono Durant, Hollowman e il rookie Hitchens. Fra i Free Agents ancora disponibili: Jonathan Vilma, Dan Connor e Erin Henderson, per fare qualche nome.

17

True Blue Board: Post Draft Edition

May 21, 2014
I Browns sono sicuramente stati protagonisti del Draft 2014

I Browns sono sicuramente stati protagonisti del Draft 2014

Concludiamo il giro di considerazioni sul Draft 2014 con il quartetto che ci ha tenuto compagnia per i mesi che ci hanno portato all’ evento di New York. Luca, Gianni, Andre e Federico ci offrono il loro punto di vista, le squadre “vincitrici” e quelle “perdenti” e un commento sul Draft dei Cowboys. Buona lettura.

Luca Domenghini: Secondo me è stato un Draft abbastanza lineare, senza molte soprese. Nelle prime 32 scelte di sorprese se ne possono contare 4 o 5, ma in un Draft così ricco di talento era difficile da sbagliare.

Io parto subito elencando le scelte che mi hanno sorpreso: Juwuan James, Marcus Smith, Jimmy Ward, Dee Ford e Brandin Cooks. I primi tre difficilmente li avevo previsti così in alto, se magari Ward aveva qualche possibilità gli altri due non credevo ne avessero. James e Ward comunque vanno a rimpire uno slot libero nelle loro squadre, Smith invece lo vedo più come un progettone che dovrà essere valutato tra un paio di stagioni ma che dovrà ripagare la fiducia sul campo con prestazioni di alto livello. Cooks e Ford invece mi sorprendono del posto in cui sono finiti, i Saints mi paiono ancora porosi a livello difensivo mentre e Chiefs avrebbero dovuto sistemare la OL prima di cercare il sostituito di Hali.
Browns assoluti protagonisti, son scesi, son saliti e alla fine con Gilbert e Manziel potrebbero aver fatto un ottimo Draft, Kyle Shanahan pare sia un fit ideale per l’ex Aggies.
Io sono uno dei pochi sostenitori della trade Bills, Watkins è potenzialmente quel playmaker che ti può cambiare l’attacco e darlo ad EJ Manuel potrebbe essere fondamentale per il QB. (more…)

2

Cowboys News and Notes

May 18, 2014
Venerdì è stato il primo contattto di Linehan con i suoi nuovi "giocattoli"

Venerdì è stato il primo contattto di Linehan con i suoi nuovi “giocattoli”

Venerdi 16 maggio possiamo considerarla come la data ufficiale dell’inizio della nuova stagione agonistica, sono infatti incominciati gli allenamenti che riguardano le nostre scelte, più’ i giocatori invitati e presi nelle free agency dopo il draft. Prima di dire 2 parole sulle prime sensazioni che arrivano dai campi di allenamento, riportiamo le 3 notizie più importanti riguardanti il roster. Innanzitutto la firma di Amoby Okoye DT prima scelta per i Texans nel 2007, che ha giocato sotto coach Marinelli a Chicago. Viene da un lungo infortunio avvenuto l’anno scorso che gli ha fatto saltare tutta la stagione. L’altra firma riguarda il RB Ryan Williams 2° scelta al draft 2011 per Arizona, anche lui arriva da una lunga serie di infortuni ma sembra aver lasciato un’ottima impressione in questi giorni di prova. Questi rappresentano 2 giocatori di indubbio talento anche se la loro situazione di salute ci deve rendere un po’ pazienti prima di poterci esprimere sulla bontà della loro scelta. (more…)

2

Cosa penso del Draft dei Cowboys…la versione di Ennio

May 16, 2014
Ennio Draft

“On this Team we fight for that inch…”

Un motivatissimo Ennio chiude il giro della redazione di True Blue, si lo so, manco io, arriverò, sto ancora studiando e metabolizzando il tutto, intanto vi annuncio per Lunedì un articolone in cui i nostri “Draft Experts” faranno il punto della situazione sul Draft in generale e butteranno un occhio in casa Cowboys. Buona lettura !!!

Ed eccoci a tirar le somme! Premetto che ho ancora qualche spasmo, dovuto ai minuti passati a guardare JJ, il Day 1, prendere in mano la cornetta e chiamare Johnny Manziel…Ah no scusate , per fortuna è arrivato Zach Martin!!! E di questo ringrazio tutti quanti gli Dei possibili e immaginabili!!!

Bando alle ciance, andiamo al sodo. (more…)

4

Cosa penso del Draft dei Cowboys…la versione di Max

May 16, 2014
Max in ufficio il giorno dopo il Draft

Max in ufficio il giorno dopo il Draft

Come negli ultimi 3 anni, grazie anche a questo blog, ho cercato sempre più di interessarmi al draft, prima tendevo a guardare solo la prima scelta che facevano i Cowboys tralasciando le altre come se non fossero importanti, quando poi ho capito che rappresentavano la parte fondamentale di questa 3 giorni ho sempre cercato, da Dicembre in poi, di guardare i miei siti di riferimento e fare una specie di classifica per ruolo delle varie promesse per arrivare un minimo preparato a questa 3 giorni che, se devo essere sincero, mi elettrizza molto.

La mia valutazione del draft dei nostri Cowboys è per il momento positiva (aspettando gli OTA dove si può avere una prima idea sulle capacità dei nostri giovani). La selezione di Martin mi ha molto soddisfatto, ho vissuto con gli amici del blog, che seguivano in diretta il draft, la possibilità della scelta di Manziel e quando il Commisioner ha chiamato il nome della G di Notre Dame ho sentito come un sospiro generale da parte di tutti. Non tanto per la qualità del QB Texano, quanto per la sua utilità in questo momento. Martin mi sembra il classico giocatore nato a pane e football, non sarà un mostro a livello fisico, ma da l’idea di saper fare tutto molto bene e la sua grande duttilità ci darà un vantaggio anche a livello di profondità della linea. (more…)

3

Cosa penso del Draft dei Cowboys…la versione di Matteo

May 16, 2014
Chi sarà degno di portare il glorioso casco con la stella ?

Chi sarà degno di portare il glorioso casco con la stella ?

E’ il turno di Matteo Belfiore, il nostro collaboratore della sezione storica, ad esprimere un parere sul Draft dei Cowboys.

Pur avendo visto meno partite del campionato NCAA rispetto agli scorsi anni ho avuto modo lo stesso di seguire l’affermarsi di tanti futuri campioni. E’ bello seguire e cominciare a immaginare l’impatto che potranno avere questi ragazzi  e il contributo che potranno dare ai piani superiori. Quindi c’è il “draft”,  quel fine settimana per il quale tutti i fan sognano di poter costruire una squadra che possa dare tutte le soddisfazioni possibili. Hai seguito tanti nomi e vorresti prenderli tutti ma forse, se tutto va bene riuscirai ad averne uno, al massimo due, insieme ad altri che non hai sentito nominare ma con la speranza che come spesso accade siano proprio questi a risolverti diversi problemi. Quest’anno però qualcosa mi ha colpito particolarmente. La presenza di ottimi prospetti già pronti per la NFL per il ruolo di quarterback. Già, direte voi, e dove sta la novità ? La novità sta nel fatto che c’erano grosse possibilità che nessuno di loro venisse scelto al primo giro. Diamine, ma stiamo parlando dei quarterback, i ragazzi che fanno battere i cuori di tutti gli appassionati, l’obiettivo di tutte le telecamere, i principi del gridiron. Come è possibile tutto questo ? Infatti, il bello della classe 2014 stava nella sua profondità in tanti ruoli “comprimari”. Altra curiosità ? La necessità  di tante squadre proprio in questi altri ruoli. (more…)

0